Homepage Piloti Navigatori Gare Gare
Dettaglio gara:
16/17 marzo 2013
Ronde del Sebino
Validità:
Rally Ronde

Equipaggi:
Piazzamento: Ritirati nella seconda prova speciale
Ritiro amaro per i fratelli Maran
Un esordio stagionale con l'amaro in bocca per Vanni e Lorenzo Maran. Alla Ronde del Sebino, la gara che ha aperto la Lombardia Ronde Cup 2013, l'equipaggio portacolori della Curno Racing č stato costratto al ritiro nella seconda prova speciale.

Un cedimento strutturale alla ruota posteriore sinistra della Peugeot 306 Maxi ha costretto l'equipaggio varesino allo stop forzato. Tra i motivi di amarezza, il fatto che nella prima prova speciale Vanni e Lorenzo avevano concluso con il terzo tempo assoluto. Quindi c'erano tutte le premesse per una gara di vertice, con una vettura spettacolare, competitiva e sempre apprezzata dagli appassionati.

"L'inizio č stato sicuramente positivo - commentano Vanni e Lorenzo - ed eravamo soddisfatti, anche se sapevamo che alla domenica sarebbe arrivato il brutto tempo e quindi avremmo dovuto capire le reazioni della vettura in quei frangenti. Ma al sabato, con il sole e l'asfalto asciutto, i primi riscontri sono stati buoni. Poi nella seconda prova siamo stati costretti a fermarci…".

Ora l'appuntamento č per il Rally Internazionale dei Laghi, la gara di casa, a Varese. "Saremo al via con la Peugeot 207 Super 2000 preparata da Colombi - affermano i Maran - con l'obiettivo di poter lottare per il primo posto assoluto. Peraltro si annuncia una bella battaglia, con tanti piloti competitivi e molte vetture della classe Super 2000. Sarā una sfida appassionante e noi speriamo di potere essere lā con i migliori per la conquista del podio finale".



Alla Ronde Sebino parte la stagione di Vanni e Lorenzo Maran

La stagione 2013 di Vanni e Lorenzo Maran prende il via dalla Ronde del Sebino, prima prova della Lombardia Ronde Cup 2013. Proprio il campionato delle ronde sarà il trofeo a cui Vanni e Lorenzo punteranno in questa stagione, senza dimenticare l'appuntamento di casa con il Rally Internazionale dei Laghi.

Ma prima di tutto c'è l'impegno in terra orobica, in calendario sabato 16 e domenica 17 marzo. I fratelli Maran saranno a bordo di una Peugeot 306 Maxi, schierata con i colori della Curno Racing. La gara sarà disputata nel fine settimana, con partenza da Lovere, sulle rive del Lago Sebino, alle 14.30 di sabato e arrivo esattamente 24 ore dopo al porto turistico della località bergamasca. In mezzo quattro passaggi sulla prova speciale "Monte Bronzone" alle 15.50 e alle 18.50 di sabato e alle 10.20 e 13.35 di domenica.

Per Vanni Maran è la seconda partecipazione a questa corsa: lo scorso anno, in coppia con Sara Visconti, si piazzò al settimo posto assoluto. "La Ronde del Sebino è una corsa che mi piace molto - dice Vanni Maran - sia per l'organizzazione, sia per il tratto cronometrato, impegnativo e spettacolare. La speranza è di migliorare il risultato dello scorso anno. Non sarà comunque facile, anche perché c'è un bel parco concorrenti, con tanti piloti locali pronti a dare battaglia. Allo stesso tempo bisognerà vedere quelle che saranno le condizioni del meteo. Si parla addirittura del fatto che possa nevicare, quindi con la possibilità che le carte possane essere mischiate, senza l'esclusione di sorprese. Comunque sia, si annuncia una gara molto bella, che merita di essere seguita".

"La Lombardia Ronde Cup è una serie che è nel nostro mirino - aggiunge Lorenzo Maran - visto che comprende una serie di gare che si disputano nella nostra regione. Lo scorso anno è arrivato il quarto posto nella classifica assoluta, in questo 2013 ci piacerebbe poter salire sul podio finale".

C'è poi il discorso che riguarda il successivo Rally dei Laghi a Varese, che per Vanni e Lorenzo è la gara di casa. "Inutile nascondere che l'ambizione è quella di tornare sul gradino più alto del podio, da cui manchiamo nel 2007 - dicono Vanni e Lorenzo - Dopo la Ronde del Sebino la nostra concentrazione sarà tutta su questa corsa, a cui prenderemo parte con la Peugeot 207 Super 2000 preparata da Colombi, un mezzo che ci può consentire di lottare per il primo posto".